Addominoplastica Roma ⭐ Cura per la diastasi addominale in maniera poco invasiva, senza lasciare vistose cicatrici

Addominoplastica Roma

Pancia piatta, che sia bella da vedere, con una silhouette invidiabile e con una pelle morbida e liscia, è il risultato di tante donne, ma anche uomini, che si sottopongono ad un’Addominoplastica Roma.

L’Addominoplastica Roma è un settore medico chirurgo che spesso viene impiegato nella medicina estetica, proprio l’attenzione estetica ha permesso di far conoscere questo tipo di operazione a milioni di persone.

Le donne che hanno subito una gravidanza difficile, con un prolasso epidermico e dei tessuti centrali dell’addome, gli uomini che sono ingrassati e poi hanno perso peso notevolmente, ma perfino le donne che hanno subito un’operazione allo stomaco, si trovano ad avere seri problemi con la pelle e la muscolatura prolassata.

Tale problema non si deve “lasciar stare” perché esso non torna in forma in modo naturale, ma anzi va ad essere un inestetismo che peggiora con l’avanzare dell’età. Infatti la pelle, dopo i 35 anni, diventa particolarmente cascante e molto modifica, anzi flaccida che si allunga verso il basso.

Un inestetismo che non è mai piacevole da avere a nessuna età.

A cosa serve l’Addominoplastica Roma?

Rimodellare le parti del corpo è faticoso e alle volte, per quanto tempo dedichiamo alla palestra, attività ginnica e diete, non si arriva ad avere il risultato sperato. Il corpo umano ha dei punti di tesatura dello stato epidermico e della muscolatura che una volta ceduta semplicemente non torna più in ordine originale.

Dobbiamo fare qualche piccola precisazione diversificando cosa significa Addominoplastica Roma, a cosa serve, quando serve, i risultati e quando non si deve fare?

L’Addominoplastica Roma è una pratica di chirurgia plastica che è spesso considerata estetica, ma che viene usata proprio per alcune soggetti che hanno dei gravi problemi di prolasso muscolare. Come accennato la muscolatura e tutti i tessuti muscolari hanno un punto massimo di tesatura, quando esso viene superato, per un esubero di adipe o per una situazione di testura forzata, allora esse si “strappano”.

Lo strappo delle fibre muscolari non è che avviene come un tessuto che si tira e si rilascia. Esso ha comunque una serie di elementi fibrosi che si tendono o slabbrano. Il problema è che una volta tirate all’estremo semplicemente non si andranno più a ricomporre.

La perdita totale dell’elasticità costringe la pelle ad avere una forma “appesa”. Tuttavia il prolasso muscolare è molto più lento rispetto alla cessione della pelle. Quest’ultima ha una elasticità maggiore, con una grande quantità di adipe e di elementi che riescono a garantire una buona forma epidermica. A questo punto è normale che essa si allarga quando si ingrassa, ma vada poi a ritornare in forma quando si dimagrisce.

Nel corso degli anni, a causa di una serie di invecchiamenti cutanei oltre che di perdita ormonale, la produzione degli ormoni tende a diminuire, si ha una pelle che invecchia e quindi inizia a perdere elasticità. Solo che la pelle tende a cedere molto rapidamente.

Una volta che la tesatura prolassa, si ha la pelle che si appende, spesso in modo flaccido, morbido e vuoto.

Tale problema capita specialmente quando si parla di soggetti che sono stati sempre molto “paffuti” e poi dimagriscono rapidamente. Una volta che si perde peso, poiché i cuscinetti di adipe si svuotano, ecco che allora si rischia di avere a che fare con una pelle del tutto floscia.

Una nota importante a livello di linea e di salute, è quella di cercare di non avere mai un peso che aumenti notevolmente. In caso si prendono 10 chili, essi devono venire persi in almeno 6 mesi massimi. Come mai? Il fattore problematico e che i cuscinetti di adipe, cioè il grasso del corpo, una volta presente nel corpo invecchia. Maggior tempo tratteniamo questo tipo di grasso nel corpo e maggiormente diventa difficile da togliere.

Infatti esso non è che diventa duro, ma piuttosto modifica la forma originale, quindi l’adipe inizia a comprimersi, diventando molto difficile da smaltire perché l’organismo semplicemente non è in grado di smaltirlo. Il grasso quindi diventa molto morbido e floscio, ma il problema è che per toglierlo è necessario usare un’operazione chirurgica, questo perché si deve eliminare il problema alla radice.

Ecco che allora è fondamentale fare delle visite e quindi valutare quale tipologia di operazione chirurgica si deve fare di Addominoplastica Roma. Essa poi si divide in quella totale, mini oppure laterale. Per sintetizzare si deve incidere la pelle in punti strategici per asportare la quantità di pelle che è in eccesso.

La pelle che si appende o che comunque prolassa ed è floscia, non è altro che epidermide da asportare. Togliendo la pelle in eccesso si ricuce l’incisione e quindi essa torna ad aderire alla muscolatura sottostante, ovviamente ci sono dei tempi di guarigione che dipendono da quanto adipe è stato tolto e se è stata eseguita la scorticatura o distacco dell’apide al tessuto muscolare.

Le novità in questo settore sono date dalle novità delle tecnologie e uso di alternative non chirurgiche che permettono di non avere dei segni di incisione. Per coloro che preferiscono l’operazione con bisturi, che poi non è una scelta, ma spesso una costrizione, possono avere una cicatrice particolarmente estesa che si potrà sbiancare con delle tecniche estetiche di ultima generazione

Per chi è indicato questo intervento?

Facciamo degli esempi chiari per sapere quando è indicata l’Addominoplastica Roma, magari in modo che vi possiate riscontrare nelle diverse situazioni che elenchiamo.

I soggetti che hanno avuto:

  • Forte dimagrimento con una perdita di peso superiore ai 40 chili
  • Soggetti obesi sottoposti ad operazioni allo stomaco
  • Donne con gravidanza difficile
  • Gravidanze gemellari
  • Traumi e incidenti che hanno portato un prolasso muscolare interno

Tanto per chiarire le realtà di queste situazioni, cerchiamo di dare qualche chiarimento in merito. Le persone che subiscono un forte dimagrimento, in modo consapevole per carità, magari sotto supervisione di un nutrizionista, sono in grado di perdere peso in poco tempo.

Arrivando comunque già ai 30 chili in meno, si iniziano a notare i punti dove la pelle ha ceduto e di conseguenza ad avere un prolasso che è notevole. Arrivati a 40 chili in meno, è normale che il prolasso sarà notevole, tanto da diventare un inestetismo importante.

Ecco che allora è fondamentale che ci sia bisogno di un’operazione chirurgica per asportare la pelle che ormai è ceduta nei tessuti sottostanti.

Tuttavia lo stesso capita per le persone obese che si sottopongono ad interventi allo stomaco, che hanno una perdita di peso assolutamente “anomala” per l’organismo. Infatti qui è normale che sia evidente il prolasso della pelle. Si tratta di una situazione che purtroppo è molto inestetica ed è normale che in tanti vadano a richiedere poi un intervento di Addominoplastica Roma.

Indubbiamente le richieste maggiori avvengono per le donne che hanno appena avuto una gravidanza e di conseguenza esse sono quelle che purtroppo hanno dei segni maggiori per danni all’addome in tutte le sue parti.

  • Addome Piatto Roma
  • Addominoplastica Roma
  • Addominoplastica Additiva Roma
  • Addominoplastica Correttiva Roma
  • Addominoplastica Dove Farla Roma
  • Addominoplastica Opinioni Roma
  • Addominoplastica Ricostruttiva Roma
  • Addominoplastica Cicatrici Roma
  • Addominoplastica Con Fili Roma
  • Addominoplastica Convalescenza Roma
  • Addominoplastica Costi Roma
  • Addominoplastica Inversa Roma
  • Addominoplastica Opinioni Roma
  • Addominoplastica Post Operatorio Roma
  • Addominoplastica Prezzi Roma
  • Addominoplastica Prima E Dopo Roma
  • Addominoplastica Rischi Roma
  • Chirurgia Addome Roma
  • Chirurgo Plastico Per Addominoplastica Roma
  • Chirurgo Plastico Per Addominoplastica Additiva Roma
  • Chirurgo Plastico Per Addominoplastica Correttiva Roma
  • Chirurgo Plastico Per Addominoplastica Dove Farla Roma
  • Chirurgo Plastico Per Addominoplastica Opinioni Roma
  • Chirurgo Plastico Per Addominoplastica Ricostruttiva Roma
  • Intervento Addominoplastica Roma
  • Intervento Di Addominoplastica Roma
  • Intervento Di Addominoplastica Additiva Roma
  • Intervento Di Addominoplastica Correttiva Roma
  • Intervento Di Addominoplastica Dove Farla Roma
  • Intervento Di Addominoplastica Opinioni Roma
  • Intervento Di Addominoplastica Ricostruttiva Roma
  • Lifting Addome Roma
  • Lipoaddominoplastica Roma
  • Mini Addominoplastica Roma
  • Ricostruzione Parete Addominale Roma
  • Rimedi Addome Prominente Roma
  • Rimedi Addome Rilassato Roma
  • Rimodellamento Addome Roma
Addominoplastica Roma

Prolasso dell’addome, cos’è e come si presenta

Per capire cosa vuol dire “prolasso dell’addome” che è diverso dalla semplice “pancettina”, parliamo dei problemi che si hanno dopo la gravidanza.

Questo momento di crescita del feto porta ad avere un danno permanente nel corpo della donna. La mamma si trova ad avere una grande problematica ormonale, con la muscolatura che inizia a tendersi all’altezza dell’utero, ma che viene sostenuto poi dai tessuti muscolari superiori. Anch’essi dunque si ingrossano.

Il danno per il corpo è realmente devastante ed è per questo che ci sono poi dei malesseri che diventano permanenti. Per esempio le donne che aumentano addirittura fino a 15 chili, in fase di gravidanza, possono avere un danno permanente nella fascia addominale.

La muscolatura e la pelle si tende fino a strapparsi. Quindi diventano evidenti le smagliature che poi sono gli strappi della pelle, solo che il prolasso si presenta con una pancia molto molle, del tutto svuotata, che è flaccida e che non risponde ad alcuno stimolo muscolare. La fascia centrale si strappa, in modo da evidenziare delle grinze che sono orizzontali. Per intenderci l’aspetto che esse assumono è quelle delle “fico essiccate”, tutto raggrinzito, ma particolarmente flaccido.

Purtroppo è un problema che non si risolve assolutamente in modo naturale, anzi diventa necessario intervenire in modo chirurgico. Quando invece si parla di parti gemellari oppure dove la donna va ad aumentare di peso oltre i 15 chili i danni sono dati nemmeno nella fascia laterale e parte alta dell’addome.

Per tornare in forma si deve sempre ricevere una visita da parte di professionisti, cioè di medici chirurghi che sono specializzati in questo tipo di operazione che non è da definire come “medicina estetica”, ma intervento a tutti gli effetti.

Una volta subita la visita di consulenza, con radiografie e analisi dell’organismo, si hanno le informazioni utili per strutturare un piano di azione. Per esempio è possibile che prima di avere un’operazione chirurgica con bisturi si facciano dei trattamenti laser per rafforzare la muscolatura sottostante al derma.

In molte situazioni è possibile usare direttamente gli ultrasuoni o il laser, per riportare la pelle allo stato originale, cioè fare un intervento per elasticizzarla e far ritirare le fibre epidermiche. Anche queste tecniche, che non sono con bisturi, rientrano nel settore dell’Addominoplastica Roma, ma non chirurgica con ottimi effetti estetici.

Quando non è consigliato questo tipo di intervento?

Qualsiasi tipologia di operazione all’addome, per eliminare il problema di prolasso epidermico, subite ci sono delle conseguenze. Ci sono dei consigli da seguire perché questa è un’operazione che alcuni soggetti non possono avere.

Per le donne che hanno intenzione di avere dei bambini o comunque stanno programmando una gravidanza non possono assolutamente sottoporsi a questo tipo di intervento. La pelle che è stata eliminata porta ad avere una cicatrice che poi in caso di tesatura e di continua levitazione della parte addominale, in questo caso dovuta alla crescita del feto, si potranno strappare. La cicatrice non è elastica, essa è una sutura che ricollega i tessuti epidermici, ma non funge da “elastico”.

La durezza e la totale carenza di elasticità potrebbero portare a delle gravi separazioni dei tessuti muscolati che sono stati “riparati”. Il rischio è quello di dover sospendere la gravidanza oppure fare un parto cesareo prematuro. Problemi che per una neo mamma rischiano di diventare molto stressanti a livello mentale, morale e fisico.

In caso la gravidanza è inaspettata dovete assolutamente informare il ginecologo e magari sottoporvi a dei trattamenti per far cedere altre parti della pelle che possono tendersi, ma si tratta sempre di soluzioni alternative che sono studiate da paziente a paziente.

Un’altra situazione in cui è assolutamente vietato fare questa operazione è per i soggetti che sono obesi. Essi devono effettuare prima una dieta piuttosto serrata con controllo di un nutrizionista. Inoltre è fondamentale che non si abbiano delle patologie cardiache oppure diabetiche.

Ovviamente un medico specializzato in questo settore saprà gestire al meglio lo stato di salute di un paziente e programmare le operazioni.  

Alternative soft per l’operazione chirurgica addominale

Le operazioni chirurgiche spaventano sempre perché il “taglia e cuci” sul corpo porta ad avere comunque dei tempi di guarigione notevoli. Considerando le nuove tecnologie, che hanno dato un grande aiuto al mondo medico, ecco che ci sono proprio tante operazioni non chirurgiche, ma con effetti impressionanti.

Tra queste soluzioni troviamo l’impiego di:

  • Liposuzione con cannule
  • Ultrasuoni
  • Laser

Sono tecnologie che vanno a garantire ottimi risultati, ma per determinate situazioni. Per esempio, per un prolasso epidermico, non potete aspettarvi che il laser, che rigenera le cellule epidermiche, siano in grado di eliminare o far riassorbire 10 centimetri di pelle che è ceduta. In questo caso è normale che si debba usare proprio l’operazione chirurgica.

Il laser è utile per quanto riguarda problemi di leggera pancetta o uno strato epidermico che è stato svuotato a causa della gravidanza, ma dove comunque non ci sono mai eccessi di strati e strati di prolasso.

Insomma è necessario pensare ad una visita specializzata per capire esattamente quali sono i metodi utili di operazione all’addome da fare o che potete fare.

Dunque solo il medico è il soggetto che saprà darvi valide informazioni che vi mettano al corrente dei pro e dei contro, ma anche di quale intervento sia il migliore per voi.

Dicono di Noi

Mi sono trovata molto bene

Mi sono trovata molto bene

Flavia

Un ottimo servizio

Un ottimo servizio

Simone

Dei veri professionisti

Dei veri professionisti

Ivan

Richiedi Informazioni

Addominoplastica

Addominoplastica Roma

Diastasi Dei Retti Addominali su Wikipedia: Una definizione dell'argomento data dalla famosa enciclopedia on line.

Addominoplastica Roma,

Addominoplastica Roma

9.2

Addominoplastica

9.2/10

Pros

  • Esperienza
  • Professionalità
  • Prezzi Competitivi